• La Solaris Motorsport riparte dal Paul Ricard

    Pescara, PE – Questo fine settimana l’Aston Martin della Solaris Motorsport tenta il riscatto sul circuito francese del Paul Ricard, teatro del terzo round dell’International GT Open. Sulla pista transalpina Francesco Sini e Mauro Calamia proveranno a risalire la china dopo i primi due appuntamenti, dove la Vantage GT3 non è riuscita a concretizzare l’alto potenziale di cui dispone. “Ringhio”, inoltre, tornerà sul circuito di Le Castellet tre mesi dopo il duro crash di quest’inverno, che aveva messo in forse la stagione dell’Aston Martin italiana.

    I primi due appuntamenti del GT Open sono stati più ostici del previsto, abbiamo sofferto oltremodo problemi di setup e non siamo riusciti a concretizzare l’alto potenziale che sappiamo di avere. E la fortuna non è stata propriamente dalla nostra. Sarebbe bello riuscire a mettere un punto e ripartire proprio da qui, che per me ha un significato particolare. Poter ricominciare proprio dove abbiamo rischiato di chiudere la stagione anzitempo sarebbe fantastico!” commenta Francesco Sini. “La pista mi piace, qui ho conquistato il mio primo podio in Superstars, è uno di quei tracciato che potrebbero esaltare il telaio e il motore della nostra Vantage. Speriamo bene!

    Durante la sessione di test di quest’inverno siamo stati molto veloci e questo mi fa ben sperare, so di cosa è capace questa macchina e voglio riuscire con la squadra a tirare fuori il grande potenziale di questa Aston Martin. E’ una vettura agile, con un gran motore e dolce con le gomme, caratteristiche perfette per questo tracciato. Con la squadra abbiamo lavorato molto a casa cercando di capire cosa non ha funzionato al meglio a Spa e all’Estoril. E’ un momento difficile per tutti noi, ma uniti possiamo uscire da quest’impasse più forti di prima!” sono state le parole di Mauro Calamia.

    Il round del Paul Ricard arriva subito dopo quello di Spa, ci avrebbe fatto comodo qualche giorno in più per riordinare le idee. In compenso abbiamo già qualche dato sulla pista dai test di quest’inverno e si, ritorniamo sul luogo del misfatto. E magari come un’araba fenice risorgeremo più forti di prima proprio qui. Francesco e Mauro stanno dando il 110% ogni volta che salgono in macchina, voglio potergli dare un’auto competitiva.” ha detto Roberto Sini, team principal. “Ad ogni gara il GT Open diventa sempre più tosto, ad ogni appuntamento non sono pochi i nuovi arrivi e spesso sono di qualità. E’ un campionato di altissimo livello che sappiamo di poter affrontare alla pari con gli altri.

    Il terzo appuntamento dell’International GT Open prenderà il via venerdi 9 giugno con le due sessioni di prove libere in programma alle 11 e alle 14:25. Come di consueto il sabato mattina ospiterà la prima sessione di qualifica alle 11:30 mentre il via della Race 1 da 70 minuti è previsto alle 16:15. Domenica mattina si replica con la qualifica 2 alle 9:45, mentre la corsa, della durata di 60 minuti, scatterà alle 14:15. Entrambe le gare saranno visibili in live streaming con commento in italiano sul canale YouTube dell’International GT Open, mentre in TV l’appuntamento è su SportItalia (ch 60 del digitale terrestre e ch 225 della piattaforma Sky), il sabato con una live differita as live alle 18:30, mentre la domenica il collegamento dal circuito di Le Castellet inizierà alle 15:30.