• Weekend positivo per Alina Loibnegger e Solaris Motorsport a Most

    Most, Repubblica Ceca – Sul tracciato di Most, in Repubblica Ceca, le due EuroNASCAR schierate dalla Solaris Motorsport hanno dimostrato un’ottima competitività sia nella divisione PRO che in quella riservata ai giovani. Alina Loibnegger ha conquistato una nuova vittoria nel Trofeo Lady, mentre Francesco Sini e Pierluigi Veronesi hanno fatto sognare gli appassionati, ma la fortuna non è stata dalla loro parte.

    Il gran protagonista del fine settimana di Most è stato però senza dubbio il meteo, che ha alternato sole e pioggia in modo continuo per tre giorni sulla pista ceca, costringendo i piloti ad adattarsi di volta in un volta su un tracciato sempre diverso. In questo turbinio di eventi atmosferici, la Camaro di Francesco Sini e Alina Loibnegger e la Mustang di Pierluigi Veronesi si sono sempre dimostrate competitive e capaci di lottare sia per la vittoria sia nella classifica assoluta che per il successo nelle classifiche dei trofei.

    In EuroNASCAR 2, la giovane debuttante Alina Loibnegger ha conquistato la vittoria nella Lady Cup al sabato ed è salita sul secondo gradino del podio femminile della corsa della domenica, dove ha portato a casa anche un’ottima seconda posizione nel trofeo Rookie.

    Al volante della Mustang #27, Pierluigi Veronesi ha mostrato un ottimo stato di forma ma la fortuna non è stata dalla sua parte. Il pilota di Persiceto ha firmato il secondo miglior crono in una convulsa Gara 1, prestazione che gli è valsa la partenza in prima fila nella gara della domenica. Purtroppo, mentre si trovava in seconda posizione, Veronesi è stato speronato da un avversario ed è stato costretto al ritiro per i danni riportati alla sua vettura.

    In EuroNASCAR PRO, il rientrante Francesco Sini ha offerto spettacolo a profusione nelle due gare. Al sabato il pilota di Pescara ha scelto di rimanere in pista con pneumatici slick sulla pista che si stava bagnando per la pioggia sempre più battente. Un mossa azzardata quanto spettacolare, con Sini equilibrista in pista che stava recuperando terrendo sul leader. Solo la pioggia diventata più insistente ha costretto “Ringhio” a rimandare i sogni di gloria all’indomani. Nella seconda gara, però, la Camaro #12 è stata violentemente colpita da un avversario alla prima staccata, costringendo Sini ad una rimonta dalle retrovie. Il pilota di Pescara, nonostante i danni riportati, non si è dato per vinto e dopo una gara tutta grinta ha conquistato l’ottavo posto finale, che solo la Direzione Gara, al termine della corsa, gli ha potuto togliere.

    Il circus della NASCAR Whelen Euro Series si sposta ora in Croazia, dove il tracciato di Grobnik ospiterà il quinto round dell’emozionante stagione 2021.

    solaris most 2021 euronascarsolaris most 2021 euronascar

    solaris most 2021 euronascar