• Solaris Motorsport a punti al rientro nel GT Open in Inghilterra

    Silverstone, Inghilterra – Al rientro nell’International GT Open, la Solaris Motorsport centra subito la zona punti con l’Aston Martin Vantage GT3 di Francesco Sini e Mauro Calamia. La coupè inglese sul tracciato di casa di Silverstone ha mostrato i primi segni di miglioramento cogliendo la decima piazza nella prima gara del weekend, in scia al gruppo che lottava per l’ottavo posto. Un buon punto da cui ripartire in vista del prossimo appuntamento del GT Open, ospitato dal tempio della velocità di Monza a inizio ottobre.

    Il lungo venerdi in pista, che ha visto la Vantage GT3 impegnata prima nella sessione di test collettiva e poi nelle due sessioni di prove libere ufficiali, ha permesso agli uomini della Solaris Motorsport di affinare le regolazioni dell’Aston Martin su un pista in preda alle bizze del tempo e alle basse temperature. La sesta fila conquistata nella prima qualifica da Francesco Sini al sabato faceva ben sperare gli uomini della squadra di Pescara, vista la classifica cortissima che vedeva le posizioni dalla terza alla dodicesima racchiuse in meno di un secondo, con scarti ravvicinatissimi tra una posizione e l’altra. La gara endurance da 70 minuti ha confermato quanto di buono emerso nelle prove, con l’Aston Martin che, grazie al buon ritmo gara di Sini e Calamia, è risalita fino alla zona punti, centrando la decima posizione.

    Nella qualifica della domenica valevole per Gara 2, Calamia è stato prima bloccato nel giro buono da un avversario poco incline all’uso degli specchietti retrovisori e poi la direzione gara ha cancellato il suo miglior giro, con il risultato che, con la gomma che ormai aveva perso la massima prestazione, è arrivata solamente l’undicesima fila sullo schieramento. La squadra non si è persa d’animo e si è rimboccata le maniche in gara, condizionata da una leggera pioggia caduta a sprazzi lungo tutti i 29 giri di corsa. Calamia è stato protagonista di una bella partenza e, insieme ad un solido stint di guida, ha recuperato ben cinque posizioni prima di fermarsi per la sosta obbligatoria ai box con cambio pilota. Balzato in auto, Francesco Sini aveva portato poi la Vantage GT3 fino alla quattordicesima piazza, prima che un guasto meccanico lo costringesse al ritiro a dieci minuti dal termine mentre lottava per le posizioni a ridosso della zona punti.

    Nella gara di casa dell’Aston Martin forse ci attendevamo qualcosa in più. Non siamo ancora al livello che ci siamo prefissi a inizio stagione ma stiamo progredendo. Il livello del GT Open è ormai altissimo e continuano ad arrivare auto e piloti di primo piano, un’ottima cosa per il campionato ma anche uno sforzo supplementare per noi.” ha commentato Roberto Sini, team principal della Solaris Motorsport che con i figli Francesco e Laura tiene le redini della squadra. “Francesco e Mauro hanno dato il 110% mettendoci tanto del loro e aiutando i tecnici con mille indicazioni nella ricerca del miglior setup. La pioggia di domenica e qualche inconveniente al venerdi hanno un po’ sballato i nostri piani, rallentando il lavoro della squadra. In compenso abbiamo fatto registrare quasi sempre la migliore velocità di punta, un dato a nostro favore in vista del round di Monza tra un mese. E’ la nostra gara di casa e ci teniamo a fare bella figura davanti ai nostri supporter!”

    Il prossimo round del GT Open è in programma nel weekend del 1 ottobre al tempio della velocità dell’Autodromo Nazionale e farà da preludio al gran finale di Barcellona previsto invece per il 28 e 29 ottobre prossimi.

    Massimiliano Palumbo