• Promettente debutto per l’Aston Martin della Solaris Motorsport nel Campionato Italiano GT a Monza

    Monza (MB), Italia – E’ stato un debutto positivo quello dell’Aston Martin Vantage GT3 della Solaris Motorsport nel Campionato Italiano GT. In una serie che ha rivelato un livello dei partecipanti altissimo, con tempi sul giro sensibilmente inferiori a quelli fatti registrare dal BES appena una settimana prima, la vettura inglese guidata da Francesco Sini e Max Mugelli ha mostrato ottime prestazioni sull’asciutto, dove ha sfiorato il quarto posto al termine di una spettacolare Gara 1 in rimonta, e qualche difficoltà in più sul bagnato nella corsa domenicale, scotto inevitabile per ogni nuovo progetto.

    Dopo aver chiuso il turno pomeridiano di prove libere del venerdi al quinto posto, nelle qualifiche del sabato la Vantage GT3 della Solaris Motorsport ha conquistato la quinta fila in Gara 1 con Max Mugelli e la terza con Francesco Sini, che ha potuto sfruttare due treni di gomme e fermare i cronometri della seconda qualifica, valevole per la griglia della corsa della Domenica, sul 1’47:696. Un crono che avrebbe permesso all’Aston Martin della Solaris di partire tra i protagonisti del BES e che ha impressionato gli uomini di Aston Martin Racing presenti nel box, perchè di qualche decimo inferiore al tempo fatto registrare una settimana prima dal pilota di riferimento della Casa inglese.

    La gara inaugurale della stagione 2016 del Campionato Italiano GT ha visto l’Aston Martin di casa Solaris mettere a segno una convincente rimonta dalla decima piazzola in griglia al sesto posto finale sotto la bandiera a scacchi, grazie alla bella e solida prova dei due piloti al volante della Vantage GT3. Un risultato che sarebbe potuto essere anche migliore, potenzialmente una quarta piazza, senza un problema al box che ha rallentato l’avanzata della coupè inglese, capace comunque di mostrare performance e passo da primato con pista asciutta.

    Il risultato della corsa del sabato faceva presagire una Gara 2 decisamente di alto livello, ma la pioggia caduta copiosa prima e durante la gara ha scombussolato i piani dei ragazzi della Solaris Motorsport. A secco di dati sulle piste italiane in condizioni di bagnato e priva così di un assetto di riferimento, la coupè inglese ha faticato a trovare la giusta performance nella corsa domenicale, portando comunque a casa un settimo posto sotto la bandiera a scacchi – utile in ottica campionato – grazie ad una condotta di gara intelligente da parte di entrambi i piloti, che hanno portato a casa il massimo possibile da una situazione difficile senza commettere errori.

    Contento a metà Francesco Sini, diviso tra la consapevolezza di avere tra le mani un ottimo mezzo e le inevitabili difficoltà di ogni nuova avventura: “Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. In qualifica ho fatto segnare un tempo addirittura più veloce rispetto al pilota di riferimento Aston Martin nel BES e in gara, sull’asciutto, abbiamo dimostrato di poter essere protagonisti. E questo va decisamente bene. Purtroppo nella seconda corsa abbiamo pagato lo scotto del noviziato, ma può starci. Inoltre, a ben guardare, Monza era probabilmente la pista peggiore per noi, la Vantage infatti predilige più le curve dei rettilinei, quindi questi risultati sono ancora più confortanti.” Ha detto Sini, che guarda avanti. “Le prossime piste in calendario potrebbero sorridere di più alle caratteristiche della nostra Aston, se lavoreremo bene possiamo lottare stabilmente con i migliori.

    La sensazione è positiva.” ha commentato Max MugelliVeniamo via da Monza sapendo di essere competitivi sull’asciutto, dove abbiamo rischiato di conquistare anche un quarto posto, ma sapendo di dover lavorare sul bagnato, dove ci è mancato grip in gara. Purtroppo eravamo l’unica Aston in pista e non avevamo riferimenti, ma abbiamo comunque fatto preziosa esperienza. Il livello del campionato è altissimo ed è stato molto importante non aver fatto errori ed aver portato punti a casa. Ora andiamo a Imola per una sessione di test cercando un maggior e miglior feeling con la vettura e vediamo su un tracciato che predilige la bontà del telaio alla potenza pura come si comporterà la nostra Aston Martin.” ha dichiarato il pilota fiorentino, che ha aggiunto: “Mi sono trovato bene con la squadra e sentire così vicini Aston Martin Racing e Prodrive ti da certamente uno stimolo in più a fare bene!

    Se guardiamo i tempi non possiamo che essere soddisfatti, con questi crono saremmo stati protagonisti del BES e soprattutto siamo in linea con le Aston Martin dei team con più esperienza.” ha detto Roberto Sini, Team Principal della Solaris Motorsport. “E’ un buon inizio, ma il campionato italiano si è dimostrato davvero competitivo con un livello di partecipanti altissimo. Max e Francesco stanno prendendo sempre più le misure a questa Vantage e nelle prossime piste potremmo essere più a nostro agio. Questa settimana saremo a Imola per preparare la gara di fine mese, per stare davanti in un campionato così competitivo dobbiamo essere sempre al top.” Sini, che dirige la squadra insieme ai figli Francesco e Laura, ha poi aggiunto: “Sicuramente un grazie va ad Aston Martin Racing e Prodrive per il supporto morale e materiale che ci hanno fornito in questo primo appuntamento. Siamo entrati a far parte di una grande famiglia e lavorando insieme a stretto contatto possiamo ottenere ottimi risultati!

    Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano GT è in programma il 28 e 29 sulla pista di Imola, sempre in diretta sulle frequenze di Rai Sport e in live streaming sul sito del Campionato Italiano GT.

    Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.solarismotorsport.com o inviare una mail a media [at] solarismotorsport.com

    Continua a seguire l’Aston Martin della Solars Motorsport su Facebook, Twitter e Instagram!

    Massimiliano Palumbo

    bbbbbbbbbb