• Nuova sfida per la Solaris Motorsport: arriva l’appuntamento su ovale del Tours Speedway!

    Pescara, Italia – Reduce dal podio conquistato in Inghilterra, la Solaris Motorsport si prepara ad una nuova appassionante sfida nella NASCAR Whelen Euro Series: il debutto sulla più americana tra le tipologie di tracciato, l’ovale. Sarà la prima volta in assoluto che sia Francesco Sini che la squadra di Pescara affronteranno una pista che…gira solo a sinistra. Decisamente atipico, i 650 metri dello short track costruito al centro della cittadina di Tours regaleranno tanto spettacolo con un nuovissimo format di gara ispirato alla leggendaria Daytona 500, con ben tre gare al giorno e lo sbarco in Europa della Cone Rule. Appuntamento assolutamente da non perdere questo fine settimana con le qualifiche in programma già venerdi pomeriggio.

    Sono davvero curioso di vedere l’effetto che fa! L’ovale è la tipica pista NASCAR e proprio lo short track, come quello di Tours, è tra le tipologie più diffuse. 650 metri dove tutto può succedere e ogni errore costa carissimo. Niente vie di fuga, niente possibilità di salvataggio, il muro è li a ricordarti che non hai un solo centimetro in più. Sarà esaltante e stimolante, sicuramente non facile.” ha commentato Francesco Sini, che davanti ai 50mila appassionati di Brands Hatch ha conquistato il primo podio per la Solaris Motorsport nella NASCAR Whelen Euro Series. “In tracciati come questo lo spotter diventa fondamentale, è letteralmente il tuo angelo custode ed anche dalla sua capacità e dal nostro affiatamento può dipendere l’esito della gara. Sopratutto quando pensi a 20 vetture indiavolate raccolte in meno di 700 metri e un assegno da 5000 € in palio per il vincitore. Non ci saranno sconti, bisognerà imparare tutto e in fretta.

    Questa è una bella sfida! Sugli stradali abbiamo raggiunto un buon livello di prestazione, conosciamo ormai bene la macchina ma, quando si parla di circuiti ovali, dal punto di vista delle regolazioni, della guida e del comportamento sarà tutto nuovo e da scoprire. Sarà una gara impegnativa anche per i nostri meccanici: tra una sessione e l’altra ci sarà davvero poco tempo per regolazioni e aggiustamenti, tutto dovrà filare liscio e qui lo spotter sarà fondamentale tanto quanto il pilota.” sono le parole di Roberto Sini, team principal della Solaris Motorsport, che dall’appuntamento inglese è tornata a schierare in pista una Camaro. “E’ un po’ come un nuovo debutto per noi, tante cose da scoprire ma siamo carichi visti i buoni progressi segnati fino ad ora. In fondo, la Camaro non è mai salita sul podio di una gara della NASCAR Whelen Euro Series su un tracciato ovale, poter essere i primi sarebbe un’altra bella soddisfazione per tutti noi della Solaris Motorsport.” La squadra abruzzese, dopo aver fatto debuttare la Camaro in Superstars e averla portata al titolo nell’EuroV8 Series, ha regalato la prima vittoria in Europa alla versione GT3 della muscle car americana.

    L’intenso fine settimana dell’Oval World Challenge entrerà nel vivo già al venerdi, con le prove libere previste alle 11:15 e alle 14:15 seguite a ruota – alle 16:50 – dalle qualifiche, che decideranno gli schieramenti delle Semi Finali con le posizioni dispari che prenderanno parte alla Semi Finale 1 mentre quelle pari daranno vita alla Semi Finali 2. Sabato alle 11:20 il via della prima Semi Finale, mentre la seconda è in programma alle 11:55. I primi 10 classificati di ogni manche si aggiudicheranno la partenza nella Finale, prevista alle 12:35, che vedrà in ogni caso al via i primi 10 in campionato, grazie al sistema dei provisional. Stesso schema alla domenica, con gli orari traslati alle 15:25 per la SemiFinale 1, alle 16 per la Semi Finale 2 e alle 16:40 per la Finale. Tutte le gare e la sessione di qualifica saranno trasmesse in live streaming sul pagina Facebook e sul canale Youtube della NASCAR Whelen Euro Series, su Motorsport.tvFanschoice.tv e molti altri portali e pagine Facebook in tutto il mondo.

    Massimiliano Palumbo